Effetti Psicologici dei Social Network

Tramite un approccio empirico e tanti esempi, in questo articolo ti parleremo degli effetti psicologici dei social network sulle persone che ne fanno un uso consistente. Ti anticipiamo già che sono due gli effetti psicologici principali: l’ansia sociale ed il chaos mentale.

Primo Effetto Psicologico: Ansia sociale

L’uso dei social media e le malattie mentali come l’ansia e la depressione sono correlati. Questo non significa che l’uso dei social media vi renderà pazzi o psicotici, ma piuttosto che l’uso dei social media in modo specifico, come ad esempio l’uso eccessivo, può aumentare le vostre probabilità di sviluppare ansia sociale o un grave disturbo depressivo.

Le persone sono costantemente sui social network per guardare che cos’hanno pubblicato i loro amici e cosa hanno fatto nella loro “vita”. I profili però non sempre descrivono la vera realtà in cui vive l’individuo. Alcune persone mostrano un’immagine si ste stessi completamente diversa sui social network sfoggiando auto, case e oggetti che non possiedono. Le persone che guardano i feed di questi falsi individui tendono a confrontarsi con essi, rischiando di intristirsi perché potrebbero sentire di non avere così “successo” come quella persona che mette in mostra tutti i suoi beni materiali.

Inoltre, le persone tendono a pubblicare costantemente materiale su Facebook, Instagram e Snapchat, così come su altri social media, attendendo con ansia risposte e simpatie, in modo da sentirsi parte dell’intera rete e non sentirsi esclusi. Quando un individuo pubblica una foto o un video e non ottiene tanti “mi piace”, “commenti” o “condivisioni” come si aspettava, inizia a sentirsi escluso ed è da qui che nasce la dipendenza dai social network. Di solito, in carenza di engagement, le persone vanno in cerca di metodi per ottenere più seguaci e più likes, in modo da potersi sentire soddisfatti nel mondo dei social network.

Nonostante tutte le soddisfazioni che si possono ricevere sui social media, l’utilizzo compulsivo di essi rischia di ridurre la capacità di comunicare di persona, minando l’abilità sociale necessaria per relazionarsi con altri individui al di fuori dello schermo.

È qui che sorgono i problemi più rilevanti. Quando le persone sono così abituate a parlare sui social network o sulle app di messaggistica istantanea, temono l’interazione umana e possono essenzialmente sviluppare l’ansia sociale.

D’altra parte, se i social media vengono utilizzati per imparare nuovi concetti o per promuovere qualcosa di positivo come l’educazione o l’attivismo sociale e ambientale, possono solo portare a risultati positivi (e non a disturbi mentali).

Secondo Effetto Psicologico: Chaos Mentale

Con l’aumento della popolarità dei social network, lo “Scrolling” è diventato l’hobby nazionale delle giovani generazioni. Ma ciò ha degli effetti sulla mente di tutte le persone, qualsiasi sia la loro età.

Vediamo quindi perchè il chaos mentale è uno degli effetti psicologici principali dei social network.

Facciamo un esempio:

Immagina di scorrere la vostra pagina Facebook e vi imbattete in un video sull’alimentazione.

Guardi il video di 3 minuti, scopri i diversi alimenti che sono dannosi per il tuo corpo e pensi che lo seguirai quando passerai i 30 anni.

Poi scorri di nuovo verso il basso e ti imbatti in un altro video, questa volta sulle inondazioni in un paese asiatico.

Si vedono case che crollano, veicoli trascinati via dall’acqua, persone bloccate in luoghi remoti. Ti senti preoccupato per le persone che soffrono le alluvioni. Per un attimo potresti pensare di fare una donazione. Ma prima di farlo scorri un po’ più in basso.

E ti metti a guardare un video tutorial su piccoli regali fai da te.

Ti vengono mostrati tanti mini-tutorial su dei regali semplici e belli che puoi realizzare con le tue mani. Ti senti gratificato nel guardarli. Forse pensi anche che potresti provare a farne uno da solo e ti elettrizza. Ma intanto scorri ancora un po’ il tuo feed…

…e finisci su una notizia di Ansa che parla dell’ultimo decreto del governo. Ci pensi un po’ su e poi vai avanti a scorrere…

E leggi un altro post, poi guardi un altro video, ancora, ancora e ancora.

Questo scorrimento non finisce mai e la tua mente passa da una storia all’altra, da un pensiero all’altro, da un sentimento all’altro e non c’è alcuna connessione tra di essi. Un momento sei curioso, il momento dopo sei triste, il momento dopo ti senti eccitato, poi di nuovo felice, poi arrabbiato e così via. E questo vale per la maggior parte dei siti di social network, tra cui Facebook, Instagram, Quora, Twitter, Reddit e, soprattutto, TikTok.

Ma le nostre menti sono capaci di elaborare tutti questi sentimenti casuali allo stesso tempo? Non credo. Una volta che la tua mente vede qualcosa, ha bisogno di tempo per elaborarla, di tempo per digerirla. Una mente non può elaborare contemporaneamente cose tra loro scollegate.

Quando mangi puoi ingerire anche molti alimenti diversi tra loro ed il tuo stomaco forse sarà in grado di digerirli tutti insieme, ma la mente non funziona in questo modo, per quanto ne sappiamo.

Ecco perché dopo aver chiuso l’app di Facebook, non c’è un sentimento principale che ti porti con te. Finisci l’esperienza con una mente disturbata.

D’altro canto, quando leggi libri, come ad esempio un romanzo, la tua mente è occupata dall’unico tema del libro. Ci possono essere molte informazioni, ma l’argomento è lo stesso. La tua mente è impegnata con una sola cosa. Puoi elaborarla nel suo insieme. Così, quando chiudi il tuo libro, ne esci con una sensazione ben distinta e che dipende dal tuo modo di reagire al libro. C’è una certa direzione nei tuoi pensieri e tuoi vostri sentimenti.

Ma nel caso dei social network, ne esci con una mente caotica, disorganizzata, disturbata. Non ha più un unico punto focale.

Non donerai alle vittime dell’alluvione, ne realizzerai degli oggetti fatti a mano, Sarai semplicemente turbato.

Ecco perché molti di noi oggigiorno hanno una soglia di attenzione molto bassa. Non ci si può concentrare. Si assimilano molte informazioni ma manca una direzione. Inoltre si diventa dipendenti da questa caoticità mentale. La tua mente finisce per cercare qualcosa di nuovo ogni momento. Non riesce ad accontentarsi. Non può rimanere in pace.

Effetti Psicologici dei Social Network – Conclusioni

Quindi, mentre chiudi questo articolo e passi al successivo, o torni sulla nostra pagina Instagram (o Facebook), ricorda che la tua mente non è abituata a questi improvvisi e caotici cambiamenti.

Lascia che si assesti e digerisca ciò che ha appena assimilato.

Detto ciò, speriamo di aver illustrato in maniera sufficientemente approfondita il due principali effetti psicologici dei social network, e ti invitiamo a leggere gli altri articoli di Fervida Ispirazione sul tema della Psicologia:

Social:

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento