Quando crolla un narcisista: dal dolore alla rabbia

Che cosa succede quando una persona narcisista crolla emotivamente? Dal dolore alla rabbia, ecco spiegati i segnali.

Cosa succede quando un narcisista crolla?

Quando il dolore e la frustrazione prendono il sopravvento, qualcuno con un disturbo narcisistico di personalità può reagire intensamente e, a volte, in modo vendicativo.

Nella cultura popolare, le persone con un disturbo narcisistico di personalità (DNP) sono spesso ritratte come individui sicuri di sé, che non si preoccupano degli altri.

In realtà, le persone con DNP sono esseri emotivi complessi come tutti gli altri. Vivono con una condizione di salute mentale che ha sintomi formali come l’egocentrismo, la bassa empatia e il costante bisogno di lodi e ammirazione.

Anche se non c’è consenso su questo, alcuni esperti hanno scoperto che questo atteggiamento di superiorità può aiutarli a compensare una fragile autostima e un senso di vulnerabilità.

Ci sono poche ricerche al riguardo, però, ed è difficile determinare se questo vale davvero per tutti coloro che hanno una personalità narcisistica.

Quando un narcisista crolla emotivamente, che succede?

Gli esperti di salute mentale hanno osservato che, a volte, quando la persona narcisista non riceve una validazione esterna, può entrare in un alto livello di stress e dolore, e questo può manifestarsi come quello che alcuni esperti chiamano collasso narcisistico o rabbia narcisistica.

È bene ricordare però che ogni persona è a sé stante, e non tutti coloro che vivono con un disturbo narcisistico di personalità si comportano o provano emozioni nello stesso modo.

Allo stesso tempo, un narcisista non deve necessariamente sperimentare un crollo, e se lo fa, potrebbe non agire nello stesso modo.

Cos’è il crollo narcisistico?

Il collasso narcisistico non è una condizione o un sintomo formalmente riconosciuto del disturbo narcisistico di personalità.

Invece, alcuni suppongono che sia una risposta comportamentale ed emotiva alla frustrazione e al dolore che si prova quando qualcuno sente di aver avuto una battuta d’arresto.

Il Dr.Alexander Lapa, psichiatra presso l’Ocean Recovery Centre di Blackpool, Regno Unito, spiega che il collasso narcisistico avviene quando un narcisista non può mantenere la sua immagine di superiorità e sicurezza, e quindi crolla emotivamente.

Quando un narcisista non riceve un flusso costante di validazione o qualcuno ferisce la sua autostima, la sua percezione di sicurezza e superiorità crolla.

Questo può accadere perché qualcuno non li vede come vogliono essere visti, per esempio. O forse non hanno ottenuto quella promozione che erano convinti di meritare. O il loro partner li ha lasciati.

“Un crollo può anche essere innescato come tecnica di autodifesa se sentono che la loro immagine o autostima è minacciata”, spiega Lapa.

Per esempio, forse sono stati scoperti pubblicamente per aver fatto qualcosa di non etico o per aver manipolato qualcuno.

Secondo la ricerca, le persone con narcisismo occulto o vulnerabile possono essere più propense a sfogarsi quando sperimentano un crollo. Questo significa che possono essere più propensi ad agire in modi vendicativi o esprimere rabbia rispetto alle persone con narcisismo manifesto.

Può essere difficile per alcune persone entrare in empatia con un narcisista se sono state vittime di tattiche di manipolazione o di comportamenti sprezzanti.

Ma sentire la propria superiorità o l’immagine di sé minacciata può essere un’esperienza molto dolorosa per qualcuno con disturbo narcisistico di personalità. Il modo in cui agiscono potrebbe essere un’espressione di questo intenso dolore emotivo.

Segnali di un crollo narcisistico

Non tutti coloro che ricevono una diagnosi di DNP lo sperimentano allo stesso modo o con la stessa intensità. Lo stesso vale per un crollo narcisistico.

Come si fa a sapere, allora, se qualcuno ne ha uno?

La risposta non è semplice. Alcune persone che stanno attraversando un crollo possono ritirarsi e sperimentare silenziosamente un’intensa tristezza e frustrazione. Altri possono agire impulsivamente e in modo offensivo verso altre persone.

Questa reazione di rabbia non avviene necessariamente di proposito o per cattiveria. Stanno soffrendo e la loro difficoltà a regolare le emozioni potrebbe portarli ad agire senza filtri – anche più del solito.

Uno dei sintomi riconosciuti del disturbo narcisistico di personalità è una diminuita capacità di provare empatia. A causa di ciò, possono non essere in grado di capire che alcune azioni o parole feriranno altre persone.

Secondo Lapa, sperimentare il crollo narcisistico può sembrare simile a sperimentare un episodio di depressione.

La differenza è che una persona con DNP può non essere in grado di riflettere o riconoscere il proprio ruolo nella situazione. Questo è un sintomo comune di una personalità narcisistica. Spesso non sono consapevoli di vivere con questo disturbo.

Un narcisista quando crolla può quindi agire in maniera anomala, dice Lapa.

Lapa spiega anche che una persona che ha un crollo narcisistico può gravitare verso comportamenti che possono mettere in pericolo la sua sicurezza o quella di altre persone. Possono, per esempio, impegnarsi in:

  • gioco d’azzardo
  • bere eccessivo
  • uso di sostanze
  • guida spericolata

Altri segni di crollo narcisistico possono includere:

  • aumento dell’irritabilità
  • maggiore sensibilità
  • espressioni verbali di odio
  • comportamento erratico e non tipico
  • autolesionismo
  • tattiche di manipolazione come il ghosting
  • ansia
  • scoppi d’ira intensi o rabbia narcisistica

Cos’è la rabbia narcisistica?

Alcune persone con DNP che stanno avendo un crollo narcisistico possono sperimentare la cosiddetta rabbia narcisistica.

Secondo Lapa, la rabbia narcisistica comporta uno scatto d’ira a causa della distruzione percepita della loro immagine di sé.

“Può presentarsi su un ampio spettro che va dalla chiusura in sé stessi fino alla violenza e all’abuso verbale”, dice Lapa.

Più spesso, la rabbia narcisistica è una risposta emotiva intensa accompagnata da commenti e azioni offensive.

All’esterno, può sembrare che qualcuno sia fuori controllo o che voglia svilirti. All’interno, possono sentire un intenso dolore e vulnerabilità e un significativo bisogno di riprendere il controllo.

La rabbia narcisistica e la violenza non sono sintomi formali della condizione, e non tutti quelli con il DNP sperimentano o agiscono in questo modo. A volte, la loro reazione può essere un’intensa depressione.

Ricapitoliamo

Un narcisista che viene sfidato nella sua superiorità può sperimentare un crollo narcisistico.

Non c’è ancora unanimità sulle ragioni di questa reazione. E poiché molte persone con DNP non sono consapevoli dei loro sintomi, potrebbero non rendersi conto che stanno agendo in maniera spropositata o perché.

Per la persona assiste, qualcuno che sperimenta un crollo narcisistico può sembrare fuori controllo, estremamente arrabbiato e vendicativo. In alcuni casi, può sembrare che qualcuno si stia chiudendo in sé stesso.

Per la persona che sperimenta il crollo, l’evento può essere di estremo dolore emotivo e panico, e un bisogno accresciuto di riprendere il controllo.

In ogni caso, il disturbo narcisistico di personalità non è una scelta personale. Invece, è una condizione di salute mentale con sintomi complessi che includono una bassa capacità di empatia, diminuzione dell’auto-riflessione e dell’intuizione, e il bisogno di lodi e ammirazione.

Le persone che vivono con questa condizione spesso non ne sono consapevoli. Questo può rendere difficile per loro cambiare questi atteggiamenti e comportamenti.

Social:

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento