Psicologia: non rispondere ai messaggi, significato e motivazioni

In questo articolo, la psicologia ci aiuta a comprendere come mai una persona può non rispondere ai messaggi. Sei pronto a scoprire la cruda verità?

Alcune persone rispondono ai messaggi rapidamente e in maniera completa, ma purtroppo la maggior parte della gente non lo fa.

Questo problema mi si è concretizzato recentemente in una chiacchierata con una collega di lavoro. Stavamo discutendo una questione di interesse comune, quando lei mi ha detto riferendosi ad una terza persona: “È un Millennial, probabilmente non mi richiamerà, ma gli lascerò comunque un messaggio”.

La disinvoltura con cui l’ha detto mi ha sorpreso, e mi ha fatto pensare e ne ho parlato con altri. Sembra che ci sia un distacco marcato rispetto anche a dieci anni fa in termini di regolarità e prevedibilità con cui vengono restituiti tutti i tipi di messaggi.

Dov’è il senso di urgenza? Chiamatemi dinosauro, ma ho sempre pensato che rispondere ai messaggi fosse importante, un segno di affidabilità, una buona cosa negli affari. Quando ero nel mondo aziendale, solo tre anni e mezzo fa, ho sempre fatto in modo di rispondere a tutti i messaggi – a meno che un messaggio non fosse completamente fuori tema, come qualcuno che chiamava per vendermi cibo per gatti – al massimo entro la fine della giornata. Magari lasciavo anche solo un brevissimo messaggio vocale o una breve e-mail, ma ho sempre risposto. Lo vedevo come una sorta di responsabilità.

Oggi non sembra esserci lo stesso senso di urgenza. La situazione è diffusa, ma si percepisce in maniera più acuta tra i Millennials. Per esempio, i messaggi vocali sono raramente ascoltati, le e-mail possono o non possono essere restituite, un invito su Facebook può essere accettato mesi dopo essere stato mandato, i messaggi testuali galleggiano senza risposta in una sorta di vasto, casuale, vuoto cibernetico. Anche se questo non è solo un problema dei millennial, sembra essere più diffuso tra i giovani.

Cosa sta succedendo? Per cercare di dare un senso alle mie osservazioni, ho parlato con un certo numero di persone, compresi alcuni Millennials. È interessante notare che nessuno era veramente in disaccordo con me; d’altra parte, nessuno sembrava troppo disturbato da ciò.

Ecco 3 motivi per cui la gente può non rispondere ai messaggi:

  1. Ci sono troppi tipi diversi di messaggi là fuori. Tra sms, Whatsapp, tweet, messaggi di Facebook, e-mail di LinkedIn, e-mail tradizionali, messaggi vocali e altri, è facile che qualche messaggio si perda nella confusione.
  2. La gente è troppo occupata. Tutti vanno di fretta e fanno multi-tasking, passando da un’attività all’altra con dispositivi mobili incollati alle orecchie e alle dita. In un ambiente generalmente frenetico è facile che piccole cose come i messaggi sfuggano al controllo.
  3. La gente è un po’ pigra e preferisce evitare le cose difficili. Questo può spiegare perché un numero crescente dei miei messaggi d’affari, diciamo così, più “impegnativi” rimangono senza risposta. Il conflitto è sgradevole, così come l’idea che qualcuno possa non fare qualcosa in un determinato. Quindi, se non c’è una chiara aspettativa o non viene richiesta una risposta definitiva (e a volte anche se si tratta di un ultimatum) è più facile e meno stressante ignorare e dimenticare.

Ho sempre pensato che rispondere ai messaggi fosse un modo poco affascinante ma indispensabile di fare affari. Poco eccitante e noioso, ma una necessità. A volte mi chiedo quali siano le implicazioni commerciali a lungo termine per la produttività in un mondo con una minore reattività.

Perché alcune persone possono non rispondere ai messaggi quando sai che l’hanno visto? Risponde una psicologa

Karen M Shelton, laureata in sociologia e psicologia, alla nostra domanda ha risposto “Naturalmente non posso rispondere per gli altri, ma posso fornire alcuni esempi, basati soprattutto sulle mie esperienze personali”.

Di seguito sono elencate alcune possibili ragioni per cui le persone possono non rispondere ai  messaggi quando si sa che l’hanno visto:

  • Sono al lavoro e non possono rispondere immediatamente al messaggio. Alcuni uffici hanno regole contro l’uso del cellulare durante l’orario di lavoro.
  • Il messaggio è arrivato con un flusso di altri whatsapp e si è perso nella moltitudine.
  • Ti stanno deliberatamente ignorando.
  • Non vogliono investire tempo in te.
  • Non vogliono incoraggiarti a continuare a mandare messaggi.
  • Non gli piaci.
  • Stanno vivendo la loro vita e non vogliono prendersi del tempo per messaggiare/chattare.
  • Sono in bagno.
  • Stanno dormendo.
  • È stato accidentale. Ne avevano l’intenzione, ma……
  • Mandi un messaggio fastidioso e non vogliono rispondere perché potrebbe essere difficile essere gentile ed educato (questo è il mio peccato di messaggistica principale, ma cerco comunque di essere educata e rispondere al messaggio anche se penso che sia fastidioso).
  • Non vogliono essere scortesi e mandare messaggi davanti ad altre persone.
  • Potrebbero essere ad un evento o in una riunione o da qualche parte che renderebbe imbarazzante rispondere al messaggio.
  • Stai messaggiando con un seduttore che non vuole che i suoi altri interessi amorosi lo vedano messaggiare con te o vedere i tuoi messaggi.
  • Il messaggio ha scatenato una reazione che non vogliono affrontare.
  • Stavano guidando quando hai mandato il messaggio e si sono dimenticati di rispondere.
  • Sono in pausa dai messaggi di tutti – non solo da te.
  • Il loro cane ha mangiato il loro telefono.
  • Non gli piace messaggiare e ci sono davvero persone che non lo fanno.
  • Sono timidi e non sanno cosa rispondere ai messaggi.
  • Il loro telefono ha perso il servizio.
  • Hanno perso il loro telefono in casa (un altro dei miei peccati).
  • Non hanno davvero visto il messaggio, ma si pensa che l’abbiano fatto (succede più spesso di quanto la gente creda).
  • Hanno perso il loro telefono o gli è stato rubato.
  • Non hanno pagato la bolletta del telefono e il loro servizio è stato disattivato.
  • Gli astri hanno una cattiva disposizione (un’altra delle mie scuse, a volte)
  • Non tutti i testi richiedono una risposta o anche un emojii.
  • Hai accidentalmente mandato un messaggio alla persona sbagliata e non vedono la necessità di rispondere.
  • Hanno accidentalmente risposto al messaggio scrivendo alla persona sbagliata (a volte succede – lo giuro).
  • Sono preoccupati che se rispondono al messaggio tu possa continuare a scrivergli e non abbiano altro da dire.
  • I tuoi messaggi sono fastidiosi in qualche modo.
  • Pensano che se non rispondono loro, non lo farete neanche voi.

La psicologia a volte non centra, se qualcuno si ritrova a non rispondere ai tuoi messaggi, forse dipende dal contesto.

È anche importante considerare la relazione che hai con la persona con cui stai messaggiando.

Questo potrebbe fare la differenza nel modo in cui qualcuno risponde.

Se sono i tuoi genitori, i tuoi migliori amici o il tuo coniuge e non ti rispondono, forse dovresti preoccuparti.

Se si tratta di una nuova relazione, forse stai andando troppo forte, stai scrivendo troppo, non gli piaci tanto quanto pensi o semplicemente odiano i messaggi. O tutte queste cose insieme.

Una delle mie amiche, che è davvero presa da tutte le app di incontri, non risponde ai messaggi se qualcuno inizia una conversazione con Ciao o Hei. Sì, questo potrebbe essere scortese o irrispettoso, ma è il suo modo di fare.

Ad alcune persone non piace mandare messaggi ad altre persone e preferiscono uno scambio di persona. Io personalmente amo il telefono e preferirei molto di più una chiamata che mandare un messaggio. Soprattutto se si tratta di qualcuno che mi piace davvero.

Non si tratta sempre di te. In effetti, raramente può riguardare voi.

Sì, può essere scortese non rispondere al messaggio, ma se non sei tu a farlo, sono loro ad essere scortesi, non tu.

Tanta buona fortuna a te.

Social:

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento