L’olio di CBD è utile per la salute mentale?

Nel 2017, il 3,8% della popolazione globale è stato segnalato come affetto da disturbi d’ansia da Our World in Data. Una persona su dieci viene diagnosticata con un disturbo di salute mentale a livello globale. L’ansia ha superato la depressione, rendendola il disturbo di salute mentale più comune. Piuttosto che ai trattamenti comunemente prescritti, la maggior parte delle persone si rivolge ai prodotti CBD per trattare i loro disturbi mentali.

Le persone con disturbi d’ansia hanno una maggiore probabilità di necessitare di visite specialistiche e anche più chance di dover essere ricoverate in ospedale per disturbi psichiatrici, rispetto a coloro che non soffrono di disturbi d’ansia.

Ansia

Secondo un sondaggio condotto nel 2017, il 41% dei consumatori di cannabis ha sostituito i propri farmaci ansiolitici con la cannabis, e il 40% ha affermato che il CBD è più efficace per alleviare condizioni mediche come l’ansia.

La maggior parte delle persone che soffrono di disturbi d’ansia non riesce a iniziare la giusta terapia perché il costo del trattamento è costoso. Un trattamento a basso costo come le terapie cognitivo-comportamentali costano circa €100-€120 o più all’ora.

Un cittadino medio con un salario minimo che soffre d’ansia potrebbe dover fare diversi lavori solo per permettersi una seduta. Per di più, non tutti gli assicuratori sanitari forniscono la copertura per i farmaci specifici, il che rende ancora più difficile per chi soffre d’ansia gestire i sintomi.

Quindi, molte persone che soffrono d’ansia preferiscono rifiutare il trattamento medico e le terapie cognitive e si rivolgono al cannabidiolo o CBD per gestire e aiutare a trattare la loro ansia.

Tuttavia, il CBD è stato precedentemente considerato non sicuro dalle autorità sanitarie a causa della sua controparte psicotropa della cannabis – il THC – il composto che rende “alticci”. Fortunatamente, un’ampia ricerca ha aiutato a scongiurare questi stereotipi precedenti riguardo al cannabidiolo e al CBD e ha dimostrato che potrebbe fornire benefici terapeutici ai pazienti.

Quindi, molti paesi hanno iniziato ad adottare farmaci a base di CBD per trattare diverse condizioni mediche. Il CBD è altamente versatile quale opzione di trattamento ad un costo inferiore rispetto ai metodi tradizionali di trattamento. È anche possibile farsi concedere una licenza per l’uso medico della cannabis per acquistare prodotti CBD da un venditore autorizzato con licenza come Formula Swiss

Il CBD è efficace per il trattamento dei disturbi mentali?

La ricerca mostra che il CBD può aiutare a trattare condizioni mediche gravi come la sclerosi multipla, il cancro, il Parkinson, l’Alzheimer, l’ansia e la depressione. Quindi, i prodotti CBD come tinture, cerotti e prodotti topici sono diventati popolari perché non hanno bisogno di consumo diretto, dato che tutto quello che devi fare è applicare l’olio, il cerotto o la crema sul tuo corpo.

I prodotti CBD sono inoltre prodotti di estremo interesse nel trattamento dell’ansia sociale e dei disturbi d’ansia. La FDA ha persino approvato l’uso del cannabidiolo nel trattamento dell’epilessia. Un recente studio clinico ha dimostrato che il CBD può ridurre efficacemente l’ansia.

Il Permanent Journal ha pubblicato uno studio che riporta che il 79% dei partecipanti ha sperimentato una riduzione dell’ansia. Quindi, questi risultati preliminari sugli effetti positivi del CBD hanno portato i sostenitori della salute mentale a considerare il CBD per gli effetti anti-ansia.

Anche se il modo in cui il CBD funziona per trattare l’ansia non è pienamente compreso, ciò non ha fermato milioni di persone che hanno bisogno di sollievo dai sintomi dall’usare il CBD. È riportato in un sondaggio Gallup del 2019 che il 14% degli americani usa il CBD.

In un altro sondaggio, il 37% degli utenti del CBD lo usa per l’ansia, con i partecipanti che riferiscono che è altamente efficace. Quindi, per i molti americani che lottano con l’ansia sociale e i disturbi d’ansia, il CBD aiuta a fornire un modo per loro di usare un approccio olistico per gestire l’ansia utilizzando l’interazione naturale del CBD con il corpo.

La necessità di ulteriori ricerche

Tuttavia, è essenziale notare che non c’è ancora abbastanza ricerca per mostrare gli effetti a lungo termine del CBD sulla salute mentale. Finora non sono stati identificati rischi a lungo termine, ma questo non garantisce che non ce ne siano.

Anche se la maggior parte delle persone non sperimenta effetti collaterali estremi, alcune persone hanno la sensibilità al CBD, con casi di stanchezza o diarrea dopo aver assunto prodotti CBD. Il motivo per cui alcune persone sperimentano effetti collaterali è che alcuni prodotti CBD non hanno i livelli di CBD che dichiarano.

Mentre il CBD è popolare, c’è ancora bisogno di sapere come funziona, e dovresti tenerlo a mente quando lo usi per l’ansia o qualsiasi altro disturbo mentale.

Rendetevi conto che il CBD non è un sostituto degli antidepressivi o degli antipsicotici. Se stai prendendo dei farmaci su prescrizione, continua a prenderli finché il tuo fornitore di assistenza sanitaria non dice il contrario.

Anche se alcune persone giurano sull’efficacia del CBD come rimedio per la salute, ti consigliamo di parlare con il tuo fornitore di assistenza sanitaria prima di assumere prodotti a base di CBD, perché potrebbe interagire con i farmaci che potresti prendere per la tua salute mentale.

Social:

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento