Ezio Bosso: le Frasi e le Citazioni più Profonde

Le più belle frasi e citazioni di Ezio Bosso. Compositore, pianista e direttore d’orchestra, se ne è andato a 48 anni nel maggio del 2020. Nonostante fosse malato da tempo, ha sempre continuato a dirigere, suonare e comporre musica.

Ecco le frasi di Ezio Bosso che ci sono rimaste nel cuore.

Frasi di Ezio Bosso

Trovi le immagini di queste frasi anche nella Bacheca Pinterest.

Frasi di Ezio Bosso: da 1 a 20

Stanza è una parola importante nella vita degli uomini, ma spesso è data per scontata. Eppure nel linguaggio vuol dire tanto, vuol dire poesia, canzone, libertà, affermarsi. Vuol dire persino costruire.  ~ Ezio Bosso

La musica è la nostra vera radice di europei ed è quella che fa eliminare ogni confine. L’Europa è un’orchestra a cui rivolgersi. La musica ci insegna la cosa più importante, ad ascoltare e ad ascoltarci. Un grande musicista non è che chi suona più forte ma chi ascolta e da lì i problemi diventano opportunità.  ~ Ezio Bosso

La musica ci cambia la vita e ci salva. Le persone che vengono ospiti da me, entrano da personaggi e escono da persone. La bacchetta mi aiuta a mascherare il dolore e non è una cosa da poco.  ~ Ezio Bosso

Se uno ha bisogno è con le porte aperte che ci sia aiuta, non con le porte chiuse.  ~ Ezio Bosso

La musica è una fortuna ed è la nostra vera terapia.  ~ Ezio Bosso

Si dice che la vita sia composta da 12 stanze. 12 stanze in cui lasceremo qualcosa di noi che ci ricorderanno. 12 le stanze che ricorderemo quando saremo arrivati all’ultima. Nessuno può ricordare la prima stanza dove è stato, ma pare che questo accada nell’ultima che raggiungeremo. Stanza, significa fermarsi, ma significa anche affermarsi. Ho dovuto percorre stanze immaginarie, per necessità. Perché nella mia vita ho dei momenti in cui entro in una stanza che non mi è molto simpatica detto sinceramente. È una stanza in cui mi ritrovo bloccato per lunghi periodi, una stanza che diventa buia, piccolissima eppure immensa e impossibile da percorrere. Nei periodi in cui sono lì ho dei momenti dove mi sembra che non ne uscirò mai. Ma anche lei mi ha regalato qualcosa, mi ha incuriosito, mi ha ricordato la mia fortuna. Mi ha fatto giocare con lei. Si, perché la stanza è anche una poesia.  ~ Ezio Bosso

La musica ci insegna la cosa più importante che esista: ascoltare.  ~ Ezio Bosso

La musica mi ha dato il dono dell’ubiquità: la musica che ho scritto è a Londra e io sono qui.  ~ Ezio Bosso

Amo la Sicilia, come una terra a cui appartengo. Amo la sua luce, soffro per i suoi problemi, amo la sua gente, le sue architetture, i suoi sapori e in fondo il mio primo lavoro in un istituzione lirica è stato proprio per un festival lirico a Trapani a 17 anni.  ~ Ezio Bosso

Ho smesso di domandarmi perché. Ogni problema è un’opportunità.  ~ Ezio Bosso

Oggi tutti parlano e nessuno sta a sentire.Bisogna fare silenzio per poter ascoltare.Un silenzio attivo, che ti aiuta a percepire non solo il suono ma anche te stesso, la tua anima. È la lezione di Claudio Abbado. Anche lui capace di trasformare la malattia in rinascita, il dolore in maggiore impegno, in urgenza del fare. Con grande pudore, ne abbiamo parlato alcune volte. In suo nome sostengo l’associazione Mozart14, presieduta da sua figlia Alessandra, che promuove laboratori musicali per i bimbi in ospedale, i detenuti in carcere. Musica spalancata, per loro soprattutto.  ~ Ezio Bosso

Il tempo è un pozzo nero. E la magia che abbiamo in mano noi musicisti è quella di stare nel tempo, di dilatare il tempo, di rubare il tempo. La musica, tra le tante cose belle che offre, ha la caratteristica di essere non un prodotto commerciale, ma tempo condiviso. E quindi in questo senso il tempo come noi lo intendiamo non esiste più.  ~ Ezio Bosso

La musica è una necessità: è come respirare.  ~ Ezio Bosso

Per me la morte non esiste, è una parte della vita.  ~ Ezio Bosso

Ogni anno lo riproporrò… perché non dimentico. Io ne ho memoria. In quei giorni mi avrebbero messo un nero, quello per gli Asociali, che erano i “disabili” o prostitute, i malati o semplici oppositori: i diversi ci chiamavano. Ho memoria del rosso per i comunisti, gli anarchici e gli oppositori politici fossero anche sacerdoti. Del giallo per gli ebrei. Del viola per testimoni di Geova. Ho memoria del marrone degli zingari e del blu per i tedeschi antifascisti. Ho memoria del rosa degli omosessuali. Erano triangoli. Erano i miei fratelli e le mie sorelle. A volte facevano la musica come me. E io sono tutti loro. Sono tutti quei colori. Per questo ho memoria di quei triangoli e continuerò ad averla. Perché sono tutti quei triangoli. Lo siamo tutti. E quindi avrò memoria. Oggi come ieri, come domani.  ~ Ezio Bosso

La prima cosa che farò è mettermi al sole. La seconda sarà abbracciare un albero.  ~ Ezio Bosso

Da quando avevo 4 anni sono stato abituato a essere europeo. Noi che dedichiamo la nostra vita alla musica sin da piccoli frequentiamo germanoaustriaci come Beethoven, o francesi come Debussy, o tedeschi come Brahms e Mendelssohn. Vedete, non c’è un confine. La musica non è solo un linguaggio ma una trascendenza, che è ciò che ci porta oltre.  ~ Ezio Bosso

Quando inizio un concerto io dico sempre ciao! È una parola bellissima!  ~ Ezio Bosso

La musica non è solo un linguaggio ma una trascendenza, che è ciò che ci porta oltre.  ~ Ezio Bosso

Si dice che la vita sia composta da 12 stanze. 12 stanze in cui lasceremo qualcosa di noi che ci ricorderanno. Nessuno può ricordare la prima stanza dove è stato, ma pare che questo accada nell’ultima che raggiungeremo.  ~ Ezio Bosso

Frasi di Ezio Bosso: da 21 a 40

Non ti so dire se sono felice, ma posso dirti che tengo stretti i momenti di felicità.  ~ Ezio Bosso

La musica è come la vita, si può fare in un solo modo: insieme.  ~ Ezio Bosso

Cosa c’è di peggio? Rendermi conto di come alcuni, purtroppo anche cosiddetti colleghi, usino la mia condizione fisica per denigrarmi. La patologia vera è questa. Le disabilità più gravi non si vedono, i veri malati, o i “sani cronici”, come li chiama il mio amico Bergonzoni, sono loro.  ~ Ezio Bosso

Scrivo perché interpreto, interpreto perché scrivo. E affronto la mia musica come se non fosse mia. Affronto come interprete il compositore.  ~ Ezio Bosso

I silenzi hanno un suono, anche in musica. Non esiste l’ultima nota, è un dato di fatto. Perché l’ultima nota che suona uno strumento è la nota che inizia l’altro.  ~ Ezio Bosso

La musica è una vera magia, non a caso i direttori hanno la bacchetta come i maghi.  ~ Ezio Bosso

La musica è come la vita, si può fare in un solo modo: insieme.  ~ Ezio Bosso

La malattia non è la mia identità, è più una questione estetica. Ha cambiato i miei ritmi, la mia vita. Ogni tanto “evaporo”. Ma non ho paura che mi tolga la musica, perché lo ha già fatto. La cosa peggiore che possa fare è tenermi fermo. Ogni giorno che c’è, c’è. E il passato va lasciato a qualcun altro.  ~ Ezio Bosso

Sono un uomo con una disabilità evidente in mezzo a tanti uomini con disabilità che non si vedono.  ~ Ezio Bosso

Mi fa riflettere sul fatto di perdersi per imparare a seguire.Perdere i pregiudizi, le paure, perdere il dolore ci avvicina. Noi uomini tendiamo a dare per scontate le cose belle – ha poi aggiunto – la vita è fatta di dodici stanze: nell’ultima, che non è l’ultima, perché è quella in cui si cambia, ricordiamo la prima. Quando nasciamo non la possiamo ricordare, perché non possiamo ancora ricordare, ma lì la ricordiamo, e siamo pronti a ricominciare e quindi siamo liberi.  ~ Ezio Bosso

Conclusioni

Speriamo che queste frasi abbiano reso la sensibilità, la passione e il gran cuore di Ezio Bosso.

Solo stima per lui.

Social:

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento