Da animali a dèi: ecco come ci siamo evoluti e perchè.

Qualche giorno fa ho finito di leggere un libro molto interessante. Esso racconta di come gli uomini si siano trasformati da animali a dèi, sviluppando il potere di fare ciò che nessun’altra forma di vita ha mai fatto: prendere il sopravvento sull’intero globo ed eludere le leggi della selezione naturale.

La comunicazione è stata fondamentale nel percorso di trasformazione da animali a dèi

In questo articolo ho riassunto e spiegato per voi i concetti più interessanti/importanti.

La trasformazione da animali a dèi, spiegata in un libro

Il libro “Sapiens. Da animali a dèi: Breve storia dell’umanità” di Yuval Noah Harari è un saggio che copre la storia dell’intera razza umana, analizzando ciò che ha condotto la nostra specie dai nostri antenati fino al ruolo dominante che occupiamo oggi nel mondo.

“La storia è qualcosa che poche persone hanno determinato mentre tutti gli altri stavano arando campi e trasportando secchi d’acqua.”

Yuval Noah Harari

Fai questo piccolo esperimento: estendi entrambe le braccia ai lati del corpo a formare una linea orizzontale. Ipotizziamo che la distanza da un’estremità all’altra rappresenti la storia delle Terra. Quale lunghezza pensi possa rappresentare la storia umana?

Se stai pensando ad un braccio, un gomito o una mano, sei abbastanza fuori strada. Sorprendentemente, il nostro tempo trascorso sulla Terra è così poco che, rappresentato sulla distanza delle nostre braccia, sarebbe visibile solo con un microscopio.

Nonostante la nostra esistenza sulla Terra sia stata relativamente breve, siamo arrivati davvero lontano. Quali passi ci hanno condotto al dominio sul pianeta? Secondo Harari, sono stati questi i 3 passaggi fondamentali:

  1. L’abilità di pensare permise agli umani di sviluppare il linguaggio, che alla fine portò ai progressi agricoli che consentirono loro di crescere esponenzialmente.
  2. Lo sviluppo del commercio fu reso possibile con l’invenzione dei soldi e della scrittura.
  3. Con migliori mezzi economici e di comunicazione si è reso possibile il progresso scientifico che ci ha condotto dove siamo oggi.

Sei pronto per un emozionante corso intensivo sulla storia dell’umanità? Iniziamo!

La crescita esponenziale

“La crescita esponenziale della popolazione è iniziata con il progresso dell’agricoltura, progresso possibile grazie alla capacità di pensare e comunicare.”

L’ Homo Sapiens sicuramente aveva un qualche vantaggio che gli permise di surclassare le altre specie umane sulla Terra. Le differenze più importanti risiedevano a livello cerebrale. La svolta è avvenuta circa 70.000 anni fa con la Rivoluzione Cognitiva, epoca segnata dalla rapida evoluzione mentale dell’Homo Sapiens e dal sopravvento sui suoi predecessori. 

Con i loro cervelli evoluti, gli Homo Sapiens superarono tutte le altre specie umane. Formarono comunità, svilupparono migliori utensili per la caccia e costruirono semplici reti di scambio per rendere la vita e la sopravvivenza più semplice.

La popolazione crebbe di pari passo con la capacità di comunicare. Il linguaggio distinse la nostra specie dalle altre perché permise alle informazioni di circolare più liberamente. Ciò aiutò le persone a condividere tra loro le nozioni sui predatori e sul cibo. In quanto gli esseri umani potevano cooperare come società ed in maniera flessibile, le idee si diffusero e resero possibili ulteriori progressi.

Non molto tempo dopo, la Rivoluzione Agricola diede agli umani un altro grande vantaggio: abbandonando i vecchi metodi di caccia e raccolta e acquisendo le tecniche agricole, la situazione degli uomini antichi si migliorò ulteriormente. Sebbene questo nuovo metodo fosse lento agli inizi, si rivelò molto più efficiente delle vecchie strategie e permise alla popolazione di esplodere demograficamente. 

Le cose andavano bene, ma c’era un problema. Gestire comunità sempre più ampie richiedeva all’umanità di fare ulteriori progressi, per arrivare al punto in cui siamo oggi.

La moneta e la scrittura

“L’invenzione dei soldi e della scrittura permise agli uomini di commerciare in maniera più efficiente, aprendo la strada ad un’ulteriore espansione.”

Con l’agricoltura, gli esseri umani diventarono più efficienti nell’utilizzare il loro tempo e le loro energie. Ciò permise la nascita di nuove figure lavorative quali i tessitori ed i fabbri. Questi individui potevano trattare con gli agricoltori, barattando i loro beni con il cibo. Sebbene questo sistema fosse migliore del precedente, esso diventò presto inefficiente

Immaginiamo di star vivendo a quell’epoca e di aver scelto di essere dei fabbri per professione. Il tuo assortimento di coltelli e spade è un buon mezzo da scambiare con il cibo, come ad esempio il maiale. Sembra abbastanza semplice eseguire lo scambio. Ma se l’agricoltore nella tua città ha già un coltello? E se in quel momento non ha a disposizione un porcellino da uccidere per te? Te ne può promettere uno, ma come fai a sapere che manterrà la sua promessa?

È immediato vedere come la scrittura ed i soldi potrebbero migliorare di gran lunga la situazione. Con la possibilità di registrare le tue transazioni con l’agricoltore, puoi essere sicuro che esso mantenga la sua parola. E se non hai niente che possa servirgli, puoi vendere il tuo coltello per denaro e poi utilizzare il denaro per comprare il cibo.

Da questo momento in poi, i progressi per l’Homo Sapiens si susseguirono rapidamente. Presto le leggi aiutarono a regolare tutto in modo che la vita fosse più sicura. Con la possibilità di scrivere, crebbero economie e governi. La società iniziò a fiorire ed il passo successivo fu lo sviluppo della scienza, l’ultimo passaggio nella trasmutazione degli uomini da animali a dèi

L’esplosione tecnologica

“La nostra società è il risultato dell’esplosione tecnologica e scientifica che avvenne dopo che i nostri antenati poterono commerciare e comunicare meglio.”

Ora che avevano metodi efficienti per produrre cibo, commerciare e scrivere, i nostri antenati iniziarono a pensare di più. Ciò condusse alla Rivoluzione Scientifica, in cui molte persone iniziarono a ricercare dei modi di migliorare la propria vita. Sperimentazioni ed esplorazioni divennero pratiche comuni, e vennero fatti enormi passi in astronomia, fisica e medicina, migliorando considerevolmente la vita delle persone.

Prendiamo ad esempio il tasso di mortalità infantile. Adesso diamo per scontata la possibilità di avere figli che non muoiano da giovani, ma non fu sempre così. Prima del progresso in campo medico era comune la morte prematura di due o tre bambini anche nelle famiglie più ricche. Oggi la situazione è decisamente migliore ed il tasso di mortalità infantile è inferiore allo 0,1%

Gli esseri umani videro delle opportunità nella possibilità di espandersi globalmente. I governi che finanziarono gli esploratori e gli scienziati videro un’enorme espansione dei loro imperi. Il viaggio di Cristoforo Colombo fino in America e quello di James Cook nel Sud Pacifico sono solo un paio di esempi. La rapida crescita in queste aree in seguito alle esplorazioni mise le basi per l’odierna globalizzazione.

Sebbene abbiamo vissuto i nostri tempi di guerra, la storia dell’umanità è arrivata adesso ad un periodo di grande pace e prosperità. Alcuni potrebbero vedere l’unificazione dell’umanità come omogenea e noiosa, ma la mancanza di guerre negli ultimi anni non ha mai avuto precedenti. E anche se nel frattempo ci ritroviamo ad affrontare altri problemi moderni, dobbiamo ringraziare i nostri antenati per i loro progressi, in quanto ci hanno condotto al luogo confortevole in cui ci troviamo adesso.

Da animali a dèi – Recensione

“Sapiens. Da animali a dèi: Breve storia dell’umanità” è sicuramente una lettura interessante. Questo libro mi ha appassionato talmente tanto che l’ho letteralmente divorato in pochi giorni. Credo che un testo del genere non possa mancare nella nostra biblioteca e che dovrebbe essere letto nelle scuole dell’obbligo. È stato affascinante divenire cosciente dei progressi che hanno condotto l’uomo primitivo alla società tecnologicamente avanzata di oggi. Ma questo libro fa molto di più che raccontare la storia dell’umanità: sviluppa un’avventura appassionante che illustra come l’uomo, attraverso le proprie sovrastrutture, abbia condizionato dapprima la propria specie e poi l’intero ecosistema. Il lettore si ritrova quindi a maturare riflessioni che vanno oltre la storia, arrivando a farsi scomode domande su sé stesso e sulla società in cui vive.

Se vuoi leggere anche tu questo libro, puoi acquistarlo nelle librerie più fornite oppure online su Amazon (dove l’ho acquistato anche io):

Vedi su Amazon

Inoltre, per non perderti altri riassunti ed articoli interessanti, puoi iscriverti alla newsletter di Fervida Ispirazione:

Vai alla Newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli iscritti alla Fervida Newsletter ricevono i migliori consigli e li ricevono per primi.