Come capire se piaci ad una ragazza

I segnali che le donne mandano sono spesso complessi e difficili da interpretare, per questo abbiamo scritto questa guida su come capire se piaci ad una ragazza.

Di solito sono i ragazzi ad iniziare il corteggiamento, mentre le ragazze decidono se accettare o rifiutare le avance.

Anche se condividiamo questo modo di corteggiare con altri mammiferi, nel genere umano questo processo è un po’ più sfumato.

Ci si aspetta che gli uomini facciano la prima mossa, come salutare, fare conversazione, chiedere a una donna di uscire, ecc. Ma in realtà le ragazze forniscono fin da subito dei segnali che lasciano intendere se le piaci, e devi continuare a parlare con lei, o se non le piaci e devi smammare.

In altre parole, le ragazze decidono se e quando gli uomini possono avanzare delle avance romantiche.

Gli uomini che non capiscono questa dinamica nella migliore delle ipotesi si ritrovano etichettati come strani e imbranati, e nella peggiore delle ipotesi sono considerati dei viscidi che fanno avance indesiderate.

Anche quando un ragazzo prende consapevolezza di questa dinamica, tuttavia, ci sono buone probabilità che non abbia la capacità di cogliere i sottili segnali che indicano che piaci ad una ragazza e che devi darti una mossa.

Molti ragazzi si sono sentiti dire almeno una volta nella vita: “Ti ho mandato tanti segnali! Come facevi a non sapere che mi piacevi?”

A volte un ragazzo è fortunato e alla fine capisce che c’è un interesse da parte di lei, ma solo perché la ragazza è paziente e persistente.

Altre volte, però, quella che poteva essere la tua unica e sola possibilità finisce per sfuggirti.

Se hai avuto difficoltà a capire se piaci ad una ragazza e devi continuare a corteggiarla, qui di seguito ti spieghiamo i segnali a cui devi prestare attenzione.

Come capire se piaci ad una ragazza: i segnali fondamentali

Probabilmente avrai letto degli articoli online in cui l’autore fornisce una lista di segnali del linguaggio del corpo che le ragazze utilizzano per farvi sapere che sono attratte da voi. Anche se è facile ridicolizzare liste come queste, le ricerche suggeriscono che esse abbiano effettivamente un certo fondamento.

La psicologa Monica Moore ha trascorso alcuni mesi osservando oltre 200 donne single a feste, bar, club e ristoranti. Dalle sue osservazioni, ha scoperto più di 52 cose che le ragazze fanno quando sono attratte da un ragazzo. Non devono necessariamente farle tutte, o in un ordine particolare, per indicare interesse; alcune ragazze hanno la tendenza a flirtare. Tuttavia, più questi segnali presenti e più è probabile che tu piaccia ad una ragazza.

Dei 52 segnali, Moore ne ha visti 12 con maggiore frequenza:

12 segnali che piaci ad una ragazza

  • Ti sorride
  • Manda brevi sguardi verso di te quando sei lontano
  • Distoglie gli occhi arrossendo quando la guardi
  • Mantiene un contatto visivo prolungato con te
  • Si passa le dita tra i capelli
  • Si morde/lecca le labbra
  • Espone il suo collo
  • Reclina la testa verso di te
  • È completamente voltata verso di te
  • Ti tocca leggermente sul braccio o sulla spalla
  • Ride spesso quando le parli
  • Accarezza un oggetto nelle sue mani

Tra la dozzina di cui sopra, i segnali più comuni che piaci ad una ragazza sono il sorridere, il contatto visivo sostenuto e/o gli sguardi ripetuti verso di te quando sei lontano.

Regola importante: questi segnali vanno contestualizzati

Ora ci saranno dei ragazzi che memorizzeranno a memoria una lista come questa, e ogni volta che vedrà una ragazza mostrare uno di questi segnali supporrà immediatamente che lei sia attratta sessualmente da lui.

In effetti, degli studi hanno evidenziato che molti uomini si trovano in difficoltà quando si tratta di interpretare i segnali sociali, in particolare quelli sessuali.

Tali segnali sono complessi e molto sottili. Devi cercare di interpretarli nel contesto in cui ti vengono mandati.

Devi innanzitutto stabilire le linee di base di ciò che è normale e poi cercare le anomalie.

Esempio: se un’attraente cassiera di banca ti guarda negli occhi e ti sorride, probabilmente lo fa perché cerca di fornire un buon servizio al cliente e non perché vuole che tu ci provi con lei.

Il comportamento di base in questa situazione è che tutti i cassieri di banca guardano le persone negli occhi, sorridono e fanno chiacchiere amichevoli.

Un’anomalia sarebbe se la cassiera della banca facesse la civetta, toccandosi i capelli, accarezzandosi il corpo e sorridendo più del dovuto. Ciò indicherebbe un possibile interesse.

Allo stesso modo, se una donna al lavoro ti tocca il braccio, non dare per scontato che voglia avere dei bambini da te. Potrebbe solo essere super amichevole ed estroversa. Questo è il suo comportamento normale.

Ma se una ragazza normalmente non è super amichevole e aperta con le persone, ma lo è con te. Beh, questa è un’anomalia che indica una possibile attrazione.

Leggi anche: Come iniziare una conversazione con una ragazza: 8 consigli

Un’altra regola importante: un segnale una tantum non è una luce verde indefinita – continua ad osservare

Ricevere dei segnali di interesse da una ragazza non significa automaticamente che essa voglia venire a letto con te. Significa solo che ha un’attrazione iniziale nei tuoi confronti ed è aperta al tuo primo passo. Potrebbe essere una conversazione, un ballo, o che le chiedi di uscire. Niente di più.

Quindi le chiedi il suo numero di telefono e fissate un’uscita. All’appuntamento conversate e vi conoscete meglio. Se le piace ciò che sente e percepisce che si sta creando attrazione tra voi due, continuerà a darvi i segnali di cui sopra.

Ti farà capire anche che è aperta a un secondo appuntamento, e potrebbe anche non essere sottile a riguardo: molto probabilmente dirà (o scriverà) “È stato divertente” o “Mi sono davvero divertita stasera”.

Leggi anche: “Come Conquistare Una Ragazza: Scomode Verità

Quindi fisserete un’altra uscita. Se l’appuntamento andrà bene, lei potrebbe mandarti ulteriori segnali e mostrarsi aperta ad un po’ di intimità fisica, avvicinandosi a te il più possibile senza però entrare in contatto fisico diretto. Quindi inizierai questo contatto prendendo la sua mano, arrivando fino al bacio al termine dell’appuntamento.

A tal proposito, può aiutarti leggere il seguente articolo: Come Baciare una Ragazza: 5 Semplici Step

Questo ballo va avanti con segnali crescenti da parte sua e interesse palese da parte vostra fino a quando non sarete sposati con 2-5 figli. Oppure vi lasciate entro il quinto appuntamento perché lei è carina, ma cavolo, è una pazza squilibrata.

Come capire se NON PIACI ad una ragazza

Tanto importante quanto sapere quali sono i segni che piaci ad una ragazza, è conoscere i segnali del linguaggio del corpo che significano che essa non è interessata a te.

Oltre a documentare i segni che una donna era interessata a un uomo, lo studio di Moore ha registrato anche i segnali che significano che essa non è interessata. Se ti avvicini a una ragazza e lei non ti guarda negli occhi mentre cerchi di intrattenere una conversazione educata, lei non è interessata. Se si allontana da te, alza gli occhi al cielo, sbadiglia, o inizia a parlare con qualcun altro, non è interessata.

Non date per scontato che stia facendo la difficile. È solo che non le piaci. E non pensare di poterla influenzare con una qualche stupida tecnica di rimorchio che hai letto da qualche parte. Non funzionerà, e te ne uscirai come un tipo disperato e inquietante.

Quando sei indeciso: usa la regola di Brad Pitt

Se non riesci a capire se piaci effettivamente ad una ragazza o meno, l’unico modo per toglierti il dubbio chiederle di uscire.

Quando la inviti ad uscire, fai in modo che la posta in gioco sia bassa, come ad esempio andare a prendere un caffè. Se lei dice “sì”, allora le piaci o almeno è aperta alla possibilità di una relazione romantica con te.

Se ti risponde di no e si giustifica dicendo che ha qualcos’altro che deve fare, allora usa la regola di Brad Pitt per determinare se sia effettivamente interessata a te o no.

Se non conosci la Regola di Brad Pitt, ecco un breve riassunto:

Immagina che, al posto tuo, Brad Pitt abbia chiesto a questa stessa ragazza di uscire. Lei avrebbe usato la stessa scusa con lui? Se Brad Pitt le avesse chiesto un appuntamento, avrebbe comunque detto che doveva studiare o che quella sera sarebbe andata al cinema con gli amici? No. Avrebbe mollato praticamente tutto e tutti per poter accettare un appuntamento con Brad.

Ora non sei Pitt ovviamente. Ma se una ragazza è interessata a te, abbandonerà gli altri suoi piani per essere disponibile ad uscire con te.

Leggi anche: Come far innamorare una ragazza: 37 princìpi fondamentali

Naturalmente, ci sono delle eccezioni; la ragazza può avere un motivo legittimo per non poter fissare l’appuntamento. Forse deve lavorare o andare a un funerale. Ma qui sta il trucco: se è interessata a uscire con te, sarà lei a suggerire un orario diverso per l’appuntamento. Dirà qualcosa del tipo “Questo sabato mattina non riesco, ma dovrei esserci sabato prossimo”.

Se si inventa una scusa e non suggerisce un piano alternativo, semplicemente non le piaci.

Se non vuoi mollare senza aver insistito almeno un po’, va bene chiederglielo un’altra volta un paio di settimane dopo. Ma se si ottiene ancora un no, allora passa e vai avanti. Ci sono molti altri pesci nel mare.

Conclusioni

Capire se piaci ad una ragazza è un’impresa complicata. Probabilmente farai qualche passo falso, ma finché ti comporti come un gentiluomo non dovresti provare troppo imbarazzo quando ti troverai di fronte a un rifiuto.

Sii consapevole dei segnali che una ragazza può mandare se è interessata a te, ma considerali nel contesto in cui li ricevi.

Infine, non dare per scontato che sia pronta a venire a casa tua solo perché ti manda dei segnali di attrazione.

Ricorda: la sua attrazione iniziale significa semplicemente che è aperta ad uscire con te per conoscerti meglio. Continua a stare attento ai segnali per capire se e quando fare la tua prossima mossa.

Non perderti i migliori consigli:

Lascia un commento